Testo

Fare lobbying nel nonprofit: 10 consigli da Tony Long

Lobbying-nonprofit

L’annuale riunione di EFA, la European Fundraising Association, l’organizzazione di cui fa parte anche l’ASSIF, si è svolta a Bruxelles dal 5 al 6 Dicembre. A seguire, il 7 Dicembre, si è tenuto il VII Summit Internazionale delle Associazioni di Fundraising, promossa dall’AFP, la Association of Fundraising Professionals.

Molti i temi affrontati nella due giorni + uno. Durante lo skillshare, la condivisione delle conoscenze, di EFA mi ha colpito in particolare l’intervento di Tony Long, direttore dell’European Policy Office. In pratica il responsabile dell’ufficio lobbying del WWF. Tony Long si dedica a questo mestiere da oltre 30 anni e oramai conduce un ufficio di oltre 40 persone. Questo numero deve impressionare, in particolare se si considera che aziende internazionali hanno uffici composti da circa una dozzina di dipendenti (parlo di aziende con decine di miliardi di fatturato).

Mi piace parlare di questo argomento perché in Italia abbiamo un’idea, a mio avviso, sbagliata dell’attività di lobbying. Immaginiamo sempre un’attività poco trasparente, che cerca di portare favori a soggetti già ricchi.

In realtà si tratta di rappresentare degli interessi, che possono essere di una categoria, e la categoria può essere anche socialmente svantaggiata.

Tony ci ha presentato i dati di una ricerca che dimostrano come stiano portando avanti con successo tale attività. Mi ha colpito molto la ricerca che hanno commissionato per verificare la riconoscibilità del marchio. Dai dati emerge come il marchio del WWF sia conosciuto dal 62% degli intervistati. Pensate che Microsoft sta al 47% e Coca-Cola al 37%.

Un’ulteriore ricerca presentata ha mostrato che l’86% dei cittadini in Europa vorrebbe che il governo europeo si dedicasse maggiormente a questioni ambientali. Tutti questi dati servono a rafforzare il WWF nel momento in cui presenta le sue istanze ed osservazioni.

10 passi per fare lobbying nel nonprofit

Per essere veramente efficaci nell’attività di lobbying, Tony Long ha illustrato 10 utili passi:

  • Conosci l’iter e il ciclo giuridico in modo da poter agire sulle proposte di legge prima ancora che vengano presentate;
  • Sappi cosa vuoi: poniti degli obiettivi;
  • Timing politico;
  • Costruisci delle partnership (più siamo, più efficaci saremo);
  • Usa una comunicazione innovativa
  • Abbi un’influenza politica;
  • Afferma la tua legittimità a rappresentare i donatori;
  • Usa i tuoi networks;
  • Fa fundraising;
  • Dotati di un buon gruppo di lavoro:

Sarebbe bello se la prossima estate non si tornasse a parlare delle sofferenze cui sono sottoposti i cavalli delle carrozze che girano a Roma. Queste carrozze, chiamate a Roma botticelle sono poco più di cento, mentre gli amanti degli animali che sono contrari a tali sofferenze sono molti di più.

Vediamo se qualche organizzazione, o magari una rete di tali organizzazioni, sarà in grado di rappresentare le istanze degli amanti degli animali con maggiore successo rispetto ad ora.

Lascia il tuo commento