Testo

Estate, vacanza e comunicazione on line: 5 consigli

blog-social-media-estate

Fine luglio. La luce del sole sembra cuocere ogni secondo di più e il sudore sempre più difficile da contenere. Non servono di certo i messaggi pubblicitari che rimbombano dalla Tv a ricordarti la spossatezza che pervade te e impregna l’ambiente esterno.

Hai lavorato tanto per undici mesi. Hai impiegato il meglio di te stesso per la tua nonprofit. Le risorse però sono agli sgoccioli e anche per te è forse giunto il momento di staccare la spina per qualche giorno o, magari, per qualche settimana.

Cosa vuol dire “estate” per chi si occupa di content e social media marketing in campo non profit? Come comportarsi con gli strumenti on line di cui ti occupi, molto probabilmente da solo? In effetti, il palinsesto dei tuoi canali Web non dovrebbe interrompersi e il tuo pubblico, almeno in parte, è sempre lì. Va bene, ma come conciliare il tutto con il nostro tanto aspirato stacco estivo?

In questo ultimo post pre-balneare (o pre-montanaro, decidete voi), voglio darti qualche suggerimento. Chiaramente, interesserà a chi lavora con le piccole organizzazioni, che hanno una sola persona a occuparsi della comunicazione.

Capire il pubblico estivo

Poniti la domanda: “Chi segue la mia organizzazione sul web ad agosto? Sono più o meno persone? Cosa vogliono vedere, leggere o ascoltare?”. In base alle risposte, potrai scegliere i contenuti da proporre. Per andare più a fondo, consulta le statistiche di Google Analytics del blog e le Insights della pagina Facebook. Potrai farti un’idea di cosa è accaduto negli anni precedenti e avere informazioni su: numero di visite, caratteristiche della visita e dei visitatori, orari della visita, ecc. Dati preziosi per impostare la tua strategia estiva.

Cosa pubblicare d’estate

È estate. Anche il pubblico della tua organizzazione probabilmente ha bisogno di staccare la spina come te. Non proporre, perciò, contenuti pesanti. Fai viaggiare le persone. Sii più leggero. Metti sul piatto argomenti che contribuiscano al riposo dei tuoi sostenitori: una bella storia dal campo che si possa leggere sulla sdraio; delle letture da raccomandare; un video che possa ispirare; delle foto dai progetti; un articolo sulle novità che ci saranno a settembre. Ad agosto, non “bruciare” contenuti troppo importanti (soprattutto non farlo nelle due settimane centrali), poiché sarebbero notati di meno. Rispolvera vecchi post sempreverdi e i video pochi ma buoni della tua ONP. Evita i contenuti che ritieni possano generare eccessive interazioni: avrai meno da fare a moderare i commenti. Ricorda, comunque, che la linea è sempre quella della leggerezza.

Quanto pubblicare durante le vacanze

Di meno. Farà bene a te e al pubblico. C’è tanto bisogno di rallentare, di spegnere il portatile, di dimenticare a casa il cellulare. Seleziona poche cose e distribuiscile nelle settimane di vacanza in modo da coprire più o meno tutto il mese. In questo modo darai la sensazione che l’organizzazione è sempre a lavoro. Scegli bene giorni e orari in cui vale la pena pubblicare, seleziona il contenuto più adatto e via.

Come pubblicare post e articoli se sono in vacanza?

Fissa una scadenza e richiedi con anticipo i post che dovrai pubblicare nel blog, lavorali e mettili in bozza nel tuo sito. Potrai pubblicarli successivamente in una manciata di secondi o programmarli sul tuo CMS. Rispetto ai social network, puoi utilizzare la funzionalità integrata di Facebook, gli strumenti di TweetDeck o, in casi più complessi, appoggiarti a piattaforme esterne come Buffer o Hootsuite. La regola è la programmazione.

Regola d’oro: disconnettiti

L’obiettivo è garantire la presenza on line dell’organizzazione nonprofit, limitando il più possibile l’impegno che avrai durante la tua meritata pausa estiva. Cerca di disconnetterti. Sì, disattiva notifiche non importanti, disinstalla applicazioni, abbassa il profilo. Respira. Guarda il sole e ascolta il vento tra gli alberi: è per questo, fondamentalmente, che siamo al mondo. Per ammirarne la bellezza. Vedrai che, quando a settembre ti riconnetterai al 100%, i benefici saranno molti. Per te e per la tua organizzazione non profit.

E tu che sistemi consiglieresti per quest’estate? Segui la Scuola su Twitter @fundraisingroma. La mia web agency, Baleia, la trovi su @baleiaorg.

Lascia il tuo commento